L'informazione fuori dal gregge

Usa, Gb e Francia attaccano la Siria. Le prime immagini e video delle bombe

in cronaca/Esteri/Video di

Con un messaggio alla nazione inviato alle 3:00 di notte (ora italiana) il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha annunciato l’inizio dei raid contro la Siria in risposta ai presunti attacchi con gas nervino contro la popolazione. Una pioggia di missili si è abbattuta contro Damasco e altri obiettivi sensibili. Blitz militare condotto assieme alla Gran Bretagna e alla Francia. Usati sia missili Tomahawk che jet militari. Mosca: reagiremo.

Esattamente a una settimana dagli attacchi con gas chimici di Douma, il presidente americano Donald Trump ha annunciato che gli Usa assieme a Francia e Gran Bretagna hanno lanciato una serie di bombardamenti in Siria. «Il nostro obiettivo è distruggere le capacità di lanciare armi chimiche del regime siriano», ha detto Trump in diretta televisiva alle 21 ora di Washington, ed ha anche aggiunto che «andremo avanti il tempo necessario per distruggere le loro capacità».

bombe siria raid siria

Contemporaneamente a Londra la premier Theresa May ha dichiarato che «non c’erano alternative all’uso della forza». In una nota diffusa ai media, la May sostiene «ho ordinato alle forze britanniche di condurre attacchi coordinati e mirati per ridurre il potenziale dell’armamento chimico del regime siriano e dissuaderne l’uso».

 

 

 

Mafia, confisca di oltre un milione e mezzo di euro | VIDEO

in Video di

E’ in corso da parte di personale della Direzione Investigativa Antimafia di Catania l’esecuzione di un decreto di confisca, emesso dal Tribunale di Catania – Sezione Misure di Prevenzione, nei confronti dell’imprenditore RAPISARDA Vincenzo Salvatore, già tratto in arresto nel 2015, nell’ambito dell’operazione della Procura Distrettuale Antimafia “En Plein”, in esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. di Catania nei confronti di 16 soggetti ritenuti affiliati al clan “Morabito-Rapisarda” di Paternò. Successivamente, nel gennaio del 2016, RAPISARDA veniva raggiunto da una nuova ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale di Catania nell’ambito dell’operazione dei Carabinieri denominata “Vicerè” per associazione di stampo mafioso e rilevazione di segreti d’ufficio nei confronti di 108 appartenenti al clan mafioso dei LAUDANI.

LEGGI LA STORIA

Il provvedimento di confisca interessa una società e quote di partecipazione di aziende operanti nel settore dell’autotrasporto e disponibilità finanziarie, per un valore complessivo di circa 1.500.000 euro.

Allerta meteo Sicilia

in cronaca/Home/Palermo/Venezia di

[PALERMO] All’una della notte del 11 settembre si è scatenato un forte nubifragio come previsto dall’allerta meteo diramata dalla Protezione civile della Regione siciliana che ha diramato un preallarme arancione. Come da previsione molte le città colpite della Sicilia tirrenica.

Palermo subito in tilt dopo pochi minuti dall’inizio della perturbazione. Danni, feriti e molteplici disagi registrati nella prima ora di maltempo.

L’ultimo saluto per Massimo Amato, a ritmo di house music – VIDEO.

in cronaca/Palermo di

Sono le 11 del mattino del 10 Agosto, Palermo è deserta, ma il popolo house non può mancare all’ultimo saluto per Massimo Amato, dai parenti agli amici storici passando per colleghi, djs, buttafuori, artisti, clubbers, non manca proprio nessuno. Il caldo non scoraggia i partecipanti, ai lati dell’ingresso della chiesa di Sant’Eugenio spiccano i banner dei suoi progetti Area 5.1 e Religion Dance Event.

L’ULTIMO BALLO CON GLI AMICI

Dopo la conclusione del rito funebre, tutti si stringono attorno alla bara dell’amico, proprio come avrebbe desiderato Massimo, fatto più unico che raro per un funerale, parte la cassa con l’original mix di “Sun Rising Up” proprio davanti la chiesa, uno tra i suoi brani preferiti:


Regalato nel 2005 ad Ibiza all’amico dj Cristian Viviano: “da allora non ho mai smesso di suonarlo”, ci confida il celebre dj palermitano.
Le emozioni sono forti, anche questa volta la musica fa il suo dovere, Massimo si gode la sua gente un’ultima volta, la lettera della fidanzata Laura lascia tutti senza fiato, vere parole d’amore miste al dolore di chi ha perso il proprio compagno di sempre, gli applausi accompagnano Massimo per l’ultima volta.

Ciao Massimo, ci si vede in Paradiso, magari proprio nella dancefloor.

Articoli correlati:
È morto Massimo Amato, la storia del clubbing in Sicilia.

La DIA sequestra 10 milioni di euro a imprenditore accusato di caporalato | VIDEO

in Video di

La Direzione Investigativa Antimafia di Catania, diretta dal 1° Dirigente della Polizia di Stato dr. Renato PANVINO, ha eseguito nella mattinata odierna un decreto di sequestro beni, emesso dal Tribunale di Catania – Sezione Misure di Prevenzione, su proposta di applicazione di misura di prevenzione personale e patrimoniale formulata dal Direttore della D.I.A., Nunzio Antonio FERLA, in sinergia con la Procura Distrettuale della Repubblica di Catania guidata dal dr. Carmelo ZUCCARO, nei confronti di DI PERNA Rosario, di anni 61, nativo di Raccuja(ME) e domiciliato in Paternò (CT).

VAI ALL’ARTICOLO COMPLETO

Effetti speciali per Martin Garrix, le spettacolari immagini del parco archeologico di Selinunte | VIDEO

in Cultura/Video di

Una location da brivido, intrisa di storia e passato. Il parco archeologico di Selinunte ospiterà il concerto evento per la prima volta in Sicilia della star mondiale Martin Garrix. L’appuntamento è per il 29 luglio. Sono già decine i bus che si stanno organizzando da ogni parte dell’isola e non solo per l’immancabile appuntamento musicale che si preannuncia essere uno show indimenticabile. La prima fascia di biglietti è già andata a ruba e la seconda fascia si sta esaurendo velocemente.

Il concerto di Martin Garrix è diventato un’occasione per incentivare il turismo in quella parte di Sicilia, in provincia di Trapani, piena di bellezze e di territori di inestimabile valore.

Il parco archeologico dei templi di Selinunte è il più ampio ed imponente d’Europa.

Martin Garrix è nato nel 1996 ma è già l’idolo mondiale di tantissimi ragazzi e ragazze. Il suo ultimo singolo, Scared to Be Lonely è nella Top100 mondiale dei brani più ascoltati e scaricati. La pagina Facebook di Garrix conta oltre 14 milioni di fans e 11 milioni e mezzo su Instagram.

L’evento è organizzato da “Wonder Manage“, realtà campana e da Unlocked“, realtà leader nel panorama siciliano.

I biglietti sono acquistabili tramite il circuito TicketOne.

Rapina su un treno regionale, l’aggressione in diretta | VIDEO

in cronaca/Firenze/Video di

Aveva strappato la catenina d’oro dal collo di un pendolare sulla tratta regionale Prato – Firenze lasciando la vittima, un cittadino cinese di 55 anni, seduto immobile sulla poltroncina del treno.

Ma l’autore della rapina, avvenuta circa un mese fa all’altezza della Stazione del Neto, era stato ripreso dalle telecamere di sorveglianza dello scompartimento ferroviario.

Gli agenti della Polizia Ferroviaria fiorentina non ci hanno messo molto ad identificare l’uomo: proprio gli stessi poliziotti nell’ottobre 2013 lo avevano già arrestato per un fatto analogo, avvenuto sempre su un treno.

Si tratta di un sedicente cittadino israeliano di 31 anni che nei giorni scorsi gli uomini della Squadra di Polizia Giudiziaria della Polfer Santa Maria Novella hanno catturato nei pressi della stazione di Prato.

L’operazione è avvenuta in esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere disposta dal GIP presso il Tribunale di Firenze Dr. Matteo Zanobini, sulla base delle indagini coordinate dalla Procura della Repubblica Dr.ssa Christine Von Borries.

La minuziosa attività investigativa degli inquirenti ha permesso di individuare, attraverso l’analisi di ogni singolo fotogramma estrapolato dal sistema di videosorveglianza del convoglio, il 31enne ritenuto responsabile del violento episodio.

L’uomo si trova ora nel carcere pratese.

Migranti, soccorsi in 800. Le drammatiche immagini | VIDEO

in Video di

Sono al momento circa 800 i migranti tratti in salvo nel Mediterraneo Centrale, in 6 distinte operazioni di soccorso, coordinate dalla Centrale Operativa della Guardia Costiera a Roma, del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

I migranti si trovavano a bordo di 6 gommoni, 5 dei quali soccorsi da nave Diciotti CP941 della Guardia Costiera ed 1 da un’unità appartenente all’ONG Save the Children.

Augusta, i soldi sporchi confiscati dalla Direzione Investigativa Antimafia | VIDEO

in Video di

La Direzione Investigativa Antimafia di Catania, diretta dal 1° Dir. P.S. dr. Renato PANVINO, a conclusione di una attività investigativa culminata nella proposta di applicazione di misura di prevenzione personale e patrimoniale a firma del direttore della D.I.A., Nunzio Antonio FERLA – in piena sinergia con la Direzione Distrettuale Antimafia di Catania diretta dal dr. Carmelo ZUCCARO – sta dando esecuzione al decreto di confisca patrimoniale, emesso dal Tribunale di Siracusa – Sezione Penale, nei confronti dell’imprenditore PASQUA Francesco, 58 anni, di Augusta (SR).

LEGGI L’ARTICOLO

1 2 3 8

Per migliorare il servizio il Moralizzatore e i suoi partner utilizzano i cookie. Continuando la navigazione del sito ne accetti l'utilizzo. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come modificare le impostazioni del tuo browser, leggi la nostra politica in materia di cookie. Maggiori informazioni

vai su su